In News

Federconsumatori Rimini, a seguito dell’incontro che si è tenuto in data 12 giugno per i residenti del Peep V, con la presente illustra le opzioni suggerite a seguito della formale richiesta di messa in mora avanzata dall’amministrazione comunale per il recupero dei maggiori oneri sostenuti per l’acquisizione delle aree suddette.

OPZIONE 1: instaurare presso il Tribunale di Rimini un’azione legale cumulativa c.d. azione di accertamento negativo del credito vantato dal Comune. I costi della causa: euro 150,00 + Iva e Cpa (per il primo grado di giudizio) ad assegnatario con un minimo di 20 adesioni ( i gruppi devono costituirsi per schiera o cooperativa costruttrice), al fine di rendere sostenibile economicamente la causa sia per i ricorrenti che per l’associazione. Termine ultimo per aderire: entro e non oltre il 15 luglio p.v. Coloro che desiderano aderire all’iniziativa possono farlo telefonando dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.30 allo 0541.779989 Segreteria Federconsumatori Rimini.

OPZIONE 2: attendere, senza provvedere ad alcun pagamento, le successive iniziative che l’amministrazione comunale deciderà di intraprendere, assumendosi il rischio di continuare ad essere morosi e quindi esporsi all’’emissione di eventuali decreti ingiuntivi di pagamento, che per essere opposti, obbligano ad un’azione legale singola dai costi più alti della precedente.

OPZIONE 3: pur rimanendo fortemente convinti della ragionevolezza delle nostre posizioni, coerentemente espresse in questi anni a tutela di tutti i Peep cittadini, ovviamente rimane la possibilità di pagare immediatamente le somme richieste, evitando il lievitare delle spese a causa del decorrere degli interessi.

Post recenti

Leave a Comment