In News

Il Codice del Consumo (d. lgs. 206/2005) prevede una garanzia di due anni sugli acquisti. Questo significa che il venditore ha l’obbligo di consegnare al consumatore beni conformi al contratto di vendita ed è responsabile quando il difetto di conformità si manifesta entro il termine di due anni dalla consegna del bene.

In caso di difetto  il consumatore è tenuto a denunciare il difetto entro due mesi dalla scoperta, il quale ha diritto, senza spese, al ripristino della conformità del bene mediante:

  • riparazione o sostituzione del bene se eseguite entro un congruo termine dalla richiesta
  • qualora entrambe non siano possibili, riduzione adeguata del prezzo di vendita
  • risoluzione del contratto con conseguente restituzione del bene e rimborso del prezzo corrisposto per l’acquisto oltre al risarcimento del danno qualora venga provato.

Il consumatore non deve rinunciare ad esercitare i propri diritti nei confronti del venditore accettando di dirottare le proprie pretese o ai centri di assistenza o al produttore del bene.

Federconsumatori consiglia, in caso di acquisto di un prodotto non conforme, di denunciare i vizi inviando all’indirizzo dell’attività commerciale del venditore una raccomandata con ricevuta di ritorno e di rivolgersi ai propri sportelli per ottenere tutela dei propri diritti.

Realizzato da: S.B.

Realizzato nell’ambito del Programma generale di intervento 2013 della Regione Emilia-Romagna con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico.

Post recenti

Leave a Comment