In News

Federconsumatori della Provincia di Rimini, con riferimento agli indennizzi previsti per i risparmiatori che hanno suibìto la perdita del proprio investimento in obbligazioni subordinate e/o azioni delle ex CARIFE, Banca Marche, CARICHIETI, Banca Etruria, Veneto Banca e Popolare di Vicenza, informa la cittadinanza che, come già avvenuto nella prima fase di liquidazione partita tra il 2015 ed il 2016, rimane, attraverso I propri sportelli, a disposizione dei risparmiatori nell’inoltro delle relative richieste, sia al FIR istituito presso CONSAP per gli azionisti e per gli obbligazionisti subordinati che non hanno richiesto/ottenuto indennizzi precedentemente, sia al FITD per gli obbligazionisti subordinati che intendano richiedere, dopo l’80% del valore già riconosciuto, un ulteriore 15%, senza dimenticare che per gli indennizzi gestiti da CONSAP sarà possibile, ove ne ricorrano tendenzialmente i presupposti, rinunciare all’indennizzo diretto per richiedere che un Collegio Arbitrale valuti l’opportunità di riconoscere loro sino al 100% del valore, con tutti i rischi del caso.

Post recenti

Leave a Comment